Varietà autoctone di Vitis vinifera nella Sardegna dell’età del bronzo

0
26

Foto-1_portaleGli scavi archeologici di Sa Osa presso Cabras, in provincia di Oristano, hanno portato alla luce un insediamento nuragico risalente alla Media e Tarda Età del Bronzo, un periodo compreso tra il 1350 e il 1150 a.C., dove sono stati ritrovati, all’interno di pozzi scavati nella roccia arenarica e in ottimo stato di conservazione, oltre 15.000 semi di vite. Le analisi del Carbonio14 hanno permesso di datare con una buona approssimazione l’età dei semi evidenziando che, risalendo essi a più di 3000 anni fa, la vite sarebbe stata coltivata in Sardegna già in un’epoca precedente l’arrivo dei Fenici e dei Romani. I semi raccolti sono stati analizzati dalle équipe di Gianluigi Bacchetta del Centro di Conservazione per la Biodiversità dell’Università di Cagliari e dalla Banca del Germoplasma della Sardegna e comparati con i semi delle moderne popolazioni di Vitis sylvestris conservatesi in Sardegna e con 37 varietà autoctone di Vitis vinifera della Sardegna centrale e meridionale. Per l’analisi morfologica dei semi sono stati applicati i metodi di analisi dell’immagine digitale successivamente elaborati con i metodi statistici dell’analisi discriminante lineare. I risultati mettono in evidenza che i semi della Media età del Bronzo presentano caratteristiche morfologiche intermedie tra le viti selvatiche e le cultivar coltivate nell’isola, mentre i vinaccioli provenienti dal periodo successivo, della Tarda Età del Bronzo, presenterebbero una maggiore affinità con le varietà autoctone coltivate ai nostri giorni. Il ritrovamento rappresenta la prima evidenza di coltivazione della Vitis vinifera in Sardegna e conferma l’ipotesi che non solo alcune delle varietà sarde siano estremamente antiche, ma anche che la Sardegna sia stata un centro secondario ed indipendente di domesticazione della vite.
Articolo orignale: M. Ucchesu, M. Orru`, O. Grillo, G. Venora, A. Usai, P.F. Serreli, G. Bacchetta. Earliest evidence of a primitive cultivar of Vitis vinifera L. during the Bronze Age in Sardinia (Italy). Vegetation History and Archaeobotany, December 2014, DOI 10.1007/s00334-014-0512-9.

Abstract a cura di Alessandra Biondi Bartolini.