Una nuova Guida Enoturistica per Bergamo e Provincia

Lo scorso luglio è stata presentata ufficialmente la prima Guida Enoturistica di Bergamo e Provincia, promossa e curata dal Consorzio Tutela Valcalepio. Per accedere alla Guida Enoturistica ai ristoratori era richiesto di offrire in carta ai propri clienti almeno 3 etichette di vino del territorio di aziende aderenti al Consorzio Tutela Valcalepio; il numero di etichette saliva a 5 per le enoteche. “Un ottimo inizio”, ecco cosa rappresenta la guida per Sergio Cantoni, direttore del Consorzio, che così prosegue: “Questa edizione si propone di essere la prima di una serie: vorremmo allargare l’area anche fuori dalla nostra provincia, in previsione di Expo 2015. Una pubblicazione come questa potrebbe rivelarsi un utilissimo strumento di divulgazione per i turisti e per tutti coloro che raggiungeranno l’Italia e Bergamo in occasione di quest’appuntamento internazionale. Siamo convinti che la stragrande maggioranza dei turisti venga in Italia con l’intenzione di conoscere meglio il nostro territorio e i prodotti che offre, e il nostro obiettivo è quello di fornirgli tutti gli strumenti per farlo”. La Guida Enoturistica di Bergamo e Provincia si distacca dalle classiche guide dei ristoranti: “Non abbiamo intenzione di dare giudizi, non è il nostro compito e nemmeno ci interessa – sottolinea Emanuele Medolago Albani, membro del cda Consortile – Il nostro obiettivo è quello di informare il consumatore di quali sono i locali, dislocati in città e provincia, che offrono il vino del territorio ai propri ospiti: ecco perché abbiamo raccolto informazioni relative agli orari di apertura, ai turni di chiusura, alle ferie, alle disponibilità di posti (interni ed esterni) e i contatti. Nessuno di noi intende ergersi a giudice, l’obiettivo è informare il consumatore”. Ecco perché la guida, edita in lingua italiana e inglese, sarà distribuita in forma gratuita presso gli Iat di Bergamo e Provincia, all’aeroporto Caravaggio di Orio al Serio, presso i Ristoranti e le Enoteche aderenti e nelle aziende del circuito ospitalità.