Un possibile inasprimento delle accise preoccupa i produttori francesi

Il ministro francese dell’agricoltura, Stéphane Le Foll, ha recentemente rassicurato i produttori vitivinicoli nazionali in merito alla possibilità di un incremento della tassazione sul vino chiesta dalla commissione di valutazione e controllo della sicurezza sociale del senato francese (MECSS). Intervistato dai giornalisti sull’argomento lunedì 20 maggio 2013, il ministro ha affermato di non aver mai ricevuto comunicazioni relative a un tale progetto, pur ammettendo che “sul tema specifico vi potrebbe essere qualche discussione”.
È tuttavia risaputo in Francia che il MECSS, presieduto da Yves Daudigny, sta valutando di imporre una tassa dissuasiva, chiamata comportamentale, sul consumo di vino. Solo il vino infatti è sfuggito ai recenti inasprimenti delle tassazioni sulle bevande alcoliche, che hanno interessato sia gli spiriti sia le birre, con un aumento delle accise a partire dal 1° gennaio 2013. (fonte: www.lemonde.fr, 20 Maggio 2013)