Regole chiare per un progetto di ampio respiro

Un distretto agroalimentare per il Sannio

Prevista anche una zonazione vitivinicola

La Valle del Vino del Sannio, con i suoi 11 territori, e Città del Vino insieme per la realizzazione di una zonazione vitivinicola e agroalimentare di qualità, tutelata e valorizzata da regole e principi chiari, e per dar vita a un vero e proprio distretto agroalimentare. Sono questi i punti del primo protocollo d’intesa delle Terre del Sannio firmato l’1 settembre al Castello Medievale di Guardia Sanframondi (alla presenza del Ministro dell’Agricoltura Nunzia De Girolamo, originaria di Benevento), il comune della provincia di Benevento a più forte vocazione agricola e vitivinicola, con 800 aziende agricole (il 10% di tutta la regione Campania, che ne conta circa 8.000) e 12.000 ettari di vigneto tra i più estesi e compatti della Campania. L’associazione Nazionale Città del Vino ha riunito i suoi Ambasciatori per una tre giorni, dal 31 agosto al 1 settembre, che segna il futuro di un territorio prezioso e dalle grandi potenzialità come quello del Sannio, con la stipula del protocollo d’intesa “Per lo sviluppo sostenibile dell’economia del vino, dei servizi e della governance territoriale del Sannio“. Al centro, la tutela della viticoltura locale e del paesaggio rurale di un distretto agroalimentare di qualità. Un passo importante per il futuro della Campania e per l’intero Mezzogiorno, che vede negli 11 comuni del Sannio i promotori di un nuovo modello di sviluppo.