Tu mi fai vibrar… la tremologia nella difesa dagli insetti dannosi

waveform grid hexCi sono ancora moltissime cose da scoprire sul modo di comunicare degli animali e in particolare degli insetti: le vibrazioni ad esempio. Lo studio delle vibrazioni e degli effetti sulle popolazioni animali è stato l’oggetto del primo Simposio internazionale di Biotremologia, svoltosi dal 5 al 7 luglio 2016 presso la Fondazione Edmund Mach di San Michele all’Adige (TN).
Proprio i ricercatori della Fondazione Mach del gruppo di Valerio Mazzoni sono gli autori di una serie di studi sulla possibilità di generare confusione sessuale negli insetti dannosi in vigneto con l’emissione di vibrazioni che interferiscono sul modo di comunicare tra i due sessi.
La ricerca di Mazzoni e dei colleghi dell’Università di Trento e del National Institute of Biology di Ljubljana, pubblicata nel gennaio del 2016 sul Journal of Pest Science e successivamente ripresa nella Newsletter online di Science, evidenziava la capacità di utilizzare le vibrazioni nella difesa dallo Scaphoideus titanus, vettore della flavescenza dorata.
Poiché i maschi della cicalina emettono il loro canto di richiamo per le femmine facendo vibrare con il movimento delle zampe posteriori le foglie su cui si posano, gli scienziati trentini hanno valutato la possibilità di interrompere e disturbare il rituale di avvicinamento con l’emissione di una vibrazione sonora riprodotta artificialmente. Le prove, condotte in un primo momento in laboratorio, hanno permesso di identificare l’ampiezza più efficace che impediva alle femmine di raggiungere i maschi. Nelle prove di campo l’efficacia delle vibrazioni emesse da un apparecchio trasmittente posto sul filo di un filare è stata valutata andando a misurare quanti insetti all’interno delle gabbie posizionate a diversa distanza dal punto di emissione si accoppiavano e si è verificato che a maggiore distanza l’effetto di disturbo andava diminuendo, mentre anche in pieno campo nelle gabbie più vicine la tecnica risultava efficace, con buone prospettive di applicazione su larga scala.

Articolo originale: J. Polajnar, A. Eriksson, M. Virant-Doberlet, V. Mazzoni. Mating disruption of a grapevine pest using mechanical vibrations: from laboratory to the field. Journal of Pest Science pp 1-13 First online: 09 January 2016. DOI 10.1007/s10340-015-0726-3.

Abstract a cura di Alessandra Biondi Bartolini