Una partnership per offrire al consumatore vini sostenibili

Syngenta a fianco di Fontanafredda e altri 11 importanti produttori vinicoli nel progetto Vino Libero

Radaelli: “Siamo molto fieri di questa collaborazione"

Syngenta, l’unico Gruppo mondiale interamente dedicato all’agricoltura, ha scelto di sostenere Vino Libero, il progetto promosso dall’omonima associazione che raggruppa 12 importanti produttori vitivinicoli di tutto il territorio nazionale.
L’obiettivo del progetto è la produzione di un vino di qualità attraverso l’utilizzo delle più moderne e sostenibili pratiche agricole nel rispetto dell’ambiente. Vino Libero è, infatti, un prodotto libero da concimi chimici, libero da erbicidi e libero da solfiti in eccesso (la cui percentuale deve essere inferiore almeno del 40% rispetto a quella consentita per legge). Il progetto Vino Libero mette insieme le migliori conoscenze di agronomi ed enologi per la produzione di un prodotto di altissima qualità, in equilibrio con l’ambiente. L’iniziativa, ideata da Oscar Farinetti, fondatore della prestigiosa catena alimentare Eataly, ha raccolto l’approvazione di cantine e rivenditori collocati sul territorio nazionale che si occuperanno della distribuzione del prodotto.
Capofila del progetto è Fontanafredda, una delle cantine più antiche d’Italia e leader nella produzione di vini e spumanti, che si caratterizza per una produzione vitivinicola basata sulla responsabilità e la sostenibilità ambientale. Hanno aderito inoltre al progetto San Romano, Mirafiore, Borgogno, Agricola Brandini e Cantine del Castello di Santa Vittoria in Piemonte, Monterossa in Lombardia, Serafini & Vidotto in Veneto, Le Vigne di Zimò in Friuli Venezia Giulia, Fulvia Tombolini nelle Marche, Masseria San Magno in Puglia, Calatrasi & Micciché in Sicilia.
Tutte le aziende associate adottano un modello di coltivazione che privilegia quei processi che consentono di preservare  le risorse naturali, riducendo l’impatto ambientale, attraverso l’adesione ad un protocollo per la coltivazione del vigneto.
Syngenta offrirà all’Associazione una serie di servizi tra cui Operation Pollinator il progetto di tutela della biodiversità, oltre a una vasta gamma di soluzioni innovative.  Inoltre, l’azienda si occuperà della formazione relativa alle tecniche di distribuzione ed al corretto uso degli agrofarmaci, al fine di ottiminizzarne i benefici a garanzia del pieno rispetto degli operatori e dell’ambiente.
“Siamo molto fieri di questa collaborazione”, ha dichiarato Luigi Radaelli, amministratore delegato di Syngenta Italia. “Fontanafredda e Syngenta rappresentano due realtà di eccellenza nei comparti in cui operano. Con Vino Libero intendiamo proporre un modello di agricoltura che permetterà ai consumatori di scegliere vini di elevata qualità, prodotti secondo le migliori pratiche agricole, nel pieno rispetto dei sistemi di produzione integrata, tutelando l’ambiente e la biodiversità”.
Dice Andrea Macchione, amministratore delegato di Fontanafredda: “La collaborazione tra Fontanafredda e Syngenta nasce dalla volontà di unire due realtà fortemente impegnate nell’innovazione e nella tutela dell’ ambiente. Abbiamo scelto Syngenta come partner nel progetto Vino Libero perché entrambe crediamo nella realizzazione di un prodotto di qualità che rispetti le sempre più stringenti tematiche legate alla sostenibilità”.

Richiedi maggiori informazioni










Nome*

Cognome*

Azienda

E-mail*

Telefono

Oggetto

Messaggio

Inserire questo codice*: captcha 

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy*