Le ricerche FEM sulla comunicazione vibrazionale per una viticoltura più sostenibile

Su “Science” le microvibrazioni contro gli insetti dannosi della vite

Il metodo ora al centro dell'attenzione mediatica negli USA

Valerio_Mazzoni-jpgProseguono  le attività di studio e ricerca della Fondazione Edmund Mach in relazione alla comunicazione sessuale degli insetti dannosi e alla possibilità di confonderli con microvibrazioni trasmesse alle piante. Gli ultimi sviluppi della ricerca, sull’applicabilità in campo del metodo alla cicalina della vite Scaphoideus titanus, sono stati motivo di interesse per la prestigiosa rivista Science che ha recensito l’ultimo articolo scientifico dei ricercatori di San Michele.
L’intervista a Valerio Mazzoni (foto), responsabile della ricerca, è riportata sul magazine online dove si sottolinea il valore e l’assoluta novità di questo nuovo approccio .
Il metodo della confusione sessuale vibrazionale è stato ideato e sviluppato a partire dallo scorso decennio da una collaborazione tra Fondazione Mach, Università di Pisa e Istituto Nazionale di Biologia di Lubiana. Oggi non è più soltanto una semplice curiosità, tant’è che si trova al centro dell’attenzione mediatica negli Stati Uniti, come l’articolo pubblicato da Entomology Today, il blog ufficiale della Società Entomologica Americana) dove il Dipartimento Agricolo (USDA) ha stretto un accordo di collaborazione con la Fondazione Mach per lo sviluppo del metodo per gli insetti dannosi dei vigneti californiani, ma anche Wine Spectator, una tra le più prestigiose riviste americane del settore vino.