Lungo la "Via della Seta" un grande progetto che unisce la Cina all'Italia

Lovol Arbos Group: in grande stile a Fieragricola 2016

Arbos, Matermacc e Goldoni i tre marchi che si sono presentati insieme all'appuntamento fieristico veronese
0
27

Arbos_logoArbos, il marchio italiano famoso per le mietitrebbie, torna alla ribalta dopo anni di silenzio con il debutto ufficiale alla fiera Fieragricola 2016 di Verona.
Qui Lovol Arbos Group si è presentato per la prima volta al pubblico italiano sullo sfondo della Economic Belt Silk Road, il grande progetto One Belt, One Road di rilancio internazionale tra Pechino e Venezia, che proprio lungo l’antico percorso della Via della Seta vede il punto di incontro e di condivisione di obiettivi e valori tra un team di ingegneri e tecnici esperti e competenti e una squadra cinese giovane e fortemente motivata da importanti obiettivi di miglioramento e di crescita.
Tema del grande stand di Fieragricola, la Via della Seta è dunque un contesto reale per il lancio delle nuove gamme di trattori e mietitrebbie Arbos, frutto di un lavoro durato tre anni e di un intenso studio non solo sotto il punto di vista del design, ma anche di tutte le tecnologie che permettono a tali macchine di essere competitive sul mercato.
Fieragricola 2016 è stata anche l’occasione per la prima a livello nazionale del nuovo logo Arbos, frutto di un altrettanto lungo lavoro di restyling. Un obiettivo ancora una volta ambizioso: riproporre anche attraverso il design la filosofia del brand e salvare i valori del passato attualizzandoli ed integrandoli alle necessità dettate dall’evoluzione.
Vero fulcro dello sviluppo di una nuova e articolata realtà industriale in Europa focalizzata su trattori, macchine da raccolta e attrezzature agricole, Lovol Arbos Group spa rappresenta una nuova holding industriale e di partecipazioni controllata al 100 per cento da Lovol Heavy Industry Ltd. Sono parte del Gruppo Lovol Arbos le aziende Matermacc S.p.A., controllata al 100 per cento da gennaio 2015, e Goldoni S.p.A, entrata nel Gruppo a dicembre 2015.

MATERMACC alla conquista del mondo delle attrezzature
Le intenzioni di MaterMacc per il futuro sono state chiare già dalla partecipazione ad Agritechnica 2015. Con il nuovo restyling e con la presenza di un aratro nel proprio stand, l’azienda ha voluto presentarsi in veste rinnovata: non sole seminatrici, ma attrezzature a tutto tondo.
Con FieraAgricola 2016 arriva la conferma di questa strategia: nello spazio espositivo condiviso con Goldoni e Arbos, gli altri due brand del Gruppo Lovol Arbos S.p.A., oltre alle seminatrici MSD per la semina dei cereali e MS 8230 per la semina del mais, già conosciute dal pubblico, ma esposte per la prima volta in Italia, era presente anche un prototipo di Sprayer abbinato al nuovo trattore Arbos Serie 5000.

GOLDONI riparte nel segno dell’innovazione e a Fieragricola annuncia il suo ingresso nella viticoltura di precisione
GOLDONI continua il proprio percorso industriale e dopo l’iniezione di entusiasmo derivante dall’uscita dalle linee produttive del primo trattore lo scorso 18 gennaio 2016, dopo la ripresa della produzione nella storica sede di Migliarina di Carpi (MO), ha affrontato l’edizione 2016 di Fieragricola con lo sguardo puntato al futuro e ai sui solidi 90 anni di lavoro nelle macchine agricole.
Presente con la gamma completa all’appuntamento veronese, dove ha condiviso lo spazio espositivo con Matermacc e Arbos, gli altri due brand del Gruppo Lovol Arbos S.p.A, GOLDONI ha annunciato il progetto di agricoltura di precisione nato dalla collaborazione con Spezia Srl, l’azienda di Pianello del Tidone in provincia di Piacenza, attiva in agricoltura dal 1949 e oggi all’avanguardia nelle macchine da vigneto con il marchio TECNOVICT.
GOLDONI_ENERGY-60_sfogliatriceIl progetto, in fase di avvio, vede i marchi GOLDONI e TECNOVICT, precursore nel suo campo, correre fianco a fianco per lo sviluppo di soluzioni mirate all’applicazione in vigneto delle tecniche di viticoltura di precisione. GOLDONI ha portato all’interno del Dinamic Show, l’area demo per macchine e attrezzature in movimento ad elevato contenuto innovativo di Fieragricola, lo specializzato GOLDONI Energy 60 abbinato alla Sfogliatice 111 VRT GPS a rateo variabile con sistema di accostamento automatico alla chioma TECNOVICT (nella foto).
Anteprima di un progetto che ben rappresenta la spinta alla ripartenza e al rilancio del brand modenese, la presenza a Fieragricola si armonizza perfettamente con le tendenze presenti e future del Gruppo Lovol Arbos, volte alla tutela ambientale, allo sviluppo sostenibile delle produzioni, alla maggiore qualità del prodotto e al risparmio in termini economici.
Verona, dunque, è stato solo un primo passo del percorso imboccato da GOLDONI verso l’implementazione della sua gamma di prodotto attuale e futura, tra gli obiettivi del Business Plan Triennale interno al piano di salvataggio annunciato dal Gruppo Lovol Arbos. Il Piano, la cui attuazione è fortemente connessa alla sinergia con la Casa Madre Lovol e con Lovol Arbos Group, in aggiunta al rilancio della Società passando per l’ammodernamento e l’allargamento della Gamma prodotto, prevede un radicale cambiamento dell’organizzazione e delle tecniche produttive, cui si aggiunge una ristrutturazione della rete di distribuzione mirata al raggiungimento di obiettivi di espansione e internazionalizzazione.

Fieragricola 2016, conferenza stampa Lovol Arbos Group: Andrea Bedosti, Consigliere Delegato di Lovol Arbos Group Spa (a sx), e Massimo Zubelli. Marketing & Sales Vice President Foton Lovol (a dx).
Fieragricola 2016, conferenza stampa Lovol Arbos Group: Andrea Bedosti, Consigliere Delegato di Lovol Arbos Group Spa (a sx), e Massimo Zubelli, Marketing & Sales Vice President Foton Lovol (a dx).

Richiedi maggiori informazioni










Nome*

Cognome*

Azienda

E-mail*

Telefono

Oggetto

Messaggio

Inserire questo codice*: captcha 

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy*