Un protocollo per valutare e incrementare la biodiversità in vigneto

La viticoltura italiana raccoglie la sfida della biodiversità

E una certificazione che può essere "spesa" in etichetta
0
10

Apertura_portaleLa biodiversità può essere definita come la varietà degli organismi a tutti i livelli, da quello intraspecifico, delle varianti genetiche dei singoli individui di una specie, a quello interspecifico, relativo alle differenze tra specie e gruppi tassonomici diversi. Essa comprende anche la diversità ecosistemica, cioè la varietà degli ecosistemi presenti in un determinato territorio. Fino ad ora, sulla terra sono state catalogate circa due milioni di specie, ma i naturalisti stimano che il numero totale sia almeno dieci milioni, tre quarti delle quali…

LEGGI L’ARTICOLO A FIRMA DI GIANFRANCO CAODURO
PER APPROFONDIRE

(approfondimenti a cura dell’Autore)

La Decade della Biodiversità

Al Summit mondiale di Rio del 1992, 150 Paesi aderirono alla Convention on Biological Diversity, riconoscendo che la tutela della biodiversità non riguarda solo gli organismi viventi e i loro ecosistemi, ma coinvolge l’intera comunità umana e i suoi bisogni fondamentali: diritto al cibo, alla salute, alla qualità di aria, acqua e suolo. L’obiettivo minimo, fissato nella 6a Conferenza di Johannesburg del 2002, di ridurre significativamente entro il 2010 il tasso di perdita di biodiversità, a livello globale, regionale e nazionale, non è stato raggiunto. Modelli di produzione e consumo insostenibili, mancanza di educazione e consapevolezza del problema a tutti i livelli non hanno permesso alcuna riduzione del tasso di perdita di biodiversità; al contrario, la distruzione delle foreste pluviali è avvenuta negli ultimi anni a ritmi sempre più elevati. Ciò ha indotto le Nazioni Unite a dichiarare il decennio 2011-2020 Decade della Biodiversità, nella speranza di poter invertire la rotta.

WBA onlus: chi sono?

World Biodiversity Association onlus è un’organizzazione no-profit fondata il 4 ottobre 2004 presso il Museo Civico di Storia Naturale di Verona da un gruppo di naturalisti, impegnati nella conservazione della biodiversità in Italia e nel mondo. L’Associazione ha lo scopo principale di tutelare la biodiversità, sia attraverso spedizioni naturalistiche nelle aree dove questa è più concentrata, sia attraverso una capillare azione educativa, in particolare rivolta alle giovani generazioni.
Nei primi anni di attività WBA onlus ha effettuato numerose spedizioni naturalistiche negli hotspots di biodiversità che hanno permesso la scoperta di centinaia di specie nuove per la scienza. In campo educativo, l’Associazione ha coinvolto migliaia di studenti nel Progetto Biodiversità e nel Progetto Conservation by Education, che hanno consentito anche l’acquisto di alcune decine di ettari di foresta pluviale tropicale in Ecuador per evitarne la distruzione.
Le finalità educative e scientifiche sono perseguite anche attraverso una intensa attività editoriale, con la pubblicazione di volumi sia a carattere scientifico, sia divulgativo nelle serie: Memoirs on Biodiversity, WBA Handbooks e WBA Monographs. Dalla sua fondazione, WBA onlus si è dotata di un Comitato Scientifico internazionale costituito da docenti universitari, botanici e zoologi.