Il vino si paga a 60 giorni

Una sanzione amministrativa pecuniaria da 500 a 500.000 Euro, il cui ammontare viene calcolato sulla base del fatturato dell’azienda, nonché dell’eventuale reiterarsi dei ritardi nei pagamenti e della durata di tali ritardi: in questo modo verranno puniti d’ora in avanti i clienti delle aziende vitivinicole che non pagano le forniture di vino entro 60 giorni. È quanto prevede il Decreto sulle liberalizzazioni pubblicato sulla G.U. n°19 del 24/1/2012, norma che interviene direttamente sui termini di pagamento dei prodotti agroalimentari non deperibili. Sono obbligati a rispettare tali termini di pagamento la grande, media e piccola distribuzione, le enoteche e i ristoranti.