La nuova via per il commercio di vino nel mondo

Il vino corre veloce sul web

Cresce l’importanza dei siti specializzati online

Web-mondoIl web sembra essere la nuova via per il commercio di vino nel mondo. Ed anche in Italia, Paese ultimo nella vendita online con una penetrazione dello 0,2%, contro una media mondiale che si attesta a 1,8% (dati Tannico), le acque si stanno muovendo, con i siti di vendita specializzati che confermano il buon andamento.
Il web è un futuro possibile per le vendite di vino in Italia? Cresce l’importanza dei siti specializzati online. Nel 2014 le vendite di vino su internet sono aumentate (+ 30%), un trend che sembra continuare anche per il 2015.
Quali sono i vantaggi dell’e-commerce?
1. La facilità di acquisto
È possibile comprare da casa 24 ore su 24 anche dal proprio smartphone, ci sono schede da consultare per ogni vino e la merce arriva in tempi brevissimi.
2. Nuovi clienti
La Rete si è espansa su tutto il pianeta e così ogni persona che ha a disposizione un computer e una linea telefonica diventa un potenziale cliente.
3. Infinita possibilità di scelta
La gamma di prodotti tra cui scegliere è molto estesa ed è più facile trovare vini che difficilmente si trovano nelle classiche enoteche.
Che il trend delle vendite è in continua crescita lo conferma anche Mattia Giorgi, web marketing manager di Vinitaly Wine Club: “Gli ordini sono aumentati del 83% dal 2013 al 2014, l’ordine medio degli acquisti è intorno ai 90 euro con il prezzo medio per bottiglia che oscilla tra i 15 e i 20 euro. In generale il trend di vendite e traffico è molto positivo (+100% nei primi due mesi dell’anno in corso rispetto al precedente). Notiamo che i clienti stanno maturando, prestando sempre più attenzione alla qualità sia del vino che del servizio (aree su cui puntiamo molto), iniziando a privilegiarlo agli sconti eccessivi che possono far percepire il vino come di bassa qualità”.

A questo link con l’infografica che mostra come gli italiani si approcciano all’e-commerce.