Il Malvasia fermo secondo Tenuta Ferraia.

L’azienda Tenuta Ferraia di Vicomarino di Ziano (Colli Piacentini),  con 30 ettari di vigneto, appartiene da tre generazioni ai Manara, famiglia che a partire dagli anni Trenta del secolo scorso ha mutato via via la propria attività di produttore di uve da tavola per avviare la produzione di uve da vino. L’Azienda nel 1939 è stata la prima ad apporre sulle bottiglie un’etichetta con la denominazione di Gutturnio. Nel giugno scorso lo staff dell’azienda, capitanato da Roberto Manara, ha presentato Vigna Uve d’Oro, un Malvasia bianco fermo ottenuto da criomacerazione, fermentazione a temperatura controllata e maturazione in acciaio e in bottiglia.

La degustazione ha evidenziato come in campo ogni vitigno abbia personalità propria che, quando valorizzata, consente di arrivare a grandi risultati. L’evento, che ha coinvolto anche i tecnici dell’Associazione piacentina Vitifera con il presidente Angelo Bertona e il consigliere Fabio Bordoni, è stato arricchito da un’interessante comunicazione del professor Mario Fregoni, che ha dissertato sulla storia del vitigno Malvasia, coltivato a Piacenza nelle varietà di Candia Aromatica e Rosa.