27 le cantine aderenti e un programma ricco di eventi aperti al grande pubblico e alla stampa

Enologica2015 – Mondo Sagrantino: futuro, promozione e modelli di sviluppo sostenibile per rilanciare i tesori dell’Umbria

Dal 18 al 20 settembre torna l’evento annuale del Consorzio Tutela Vini di Montefalco: il Sagrantino di Montefalco incontra i Sagrantino d’Oltreoceano

EnologicaDal 18 al 20 settembre 205 Montefalco ospiterà la 36esima edizione di Enologica2015, la kermesse enoturistica dedicata alla produzione vitivinicola del territorio, organizzata dal Consorzio Tutela Vini di Montefalco in collaborazione con il Comune di Montefalco, con il patrocinio del Padiglione Italia di Expo Milano 2015.
A tessere la trama della tre giorni di arte, degustazioni, dibattiti e spettacoli sarà il tema “Mondo Sagrantino”: la storia, le radici e la personalità del Montefalco Sagrantino DOCG – eccellenza enologica internazionale – incontreranno i Sagrantino provenienti da Oltreoceano per un dibattito sull’evoluzione di questo possente vitigno autoctono montefalchese.
Un leitmotiv che racconta, nell’anno dell’Esposizione Universale, la cultura e i tesori dell’enogastronomia umbra attraverso un punto di vista del tutto nuovo: non solo passato, tradizioni e legami territoriali ma soprattutto futuro, promozione e modelli di sviluppo competitivi e sostenibili come componenti necessarie ad accrescere la fama del vitigno umbro e a incentivare il turismo della Regione.
“L’anno dell’Expoha detto Petere Robert Heilbron, vice presidente del Consorzio Tutela Vini Montefalco– ci ha spinto ancora di più oltre i nostri confini, con il Sagrantino che sta diventando una presenza importante nel mondo vinicolo internazionale: da una parte c’è l’attività di successo portata avanti dalle nostre cantine per entrare nei mercati esteri e dall’altra c’è l’interesse di altri Paesi”.
Per il sindaco Donatella Tesei a Montefalco, ed anche grazie ad Enologica, la strada intrapresa è quella giusta “con una promozione turistica che passa per quella culturale. I risultati ci danno ragione – ha aggiunto – con molti visitatori italiani e stranieri che passano ormai a Montefalco”.
Con un +6% di presenze e un +3% di arrivi registrati nella passata edizione – che ha portato nel borgo di Montefalco circa 5.000 turisti italiani e stranieri –  Enologica2015  si prepara, quest’anno, a stupire stampa e grande pubblico con un programma ricco e rinnovato.
Riflettori puntati, dunque, sul Re di Montefalco – il Sagrantino – e sugli itinerari storici, artistici, gastronomici e letterari del territorio di Montefalco che conferiscono a questo vino un’importante eredità culturale come la grande mostra della Madonna della Cintola di Benozzo Gozzoli in esposizione al Complesso museale di San Francesco per l’intera durata dell’evento. L’operoso progetto di mecenatismo che ha coinvolto le aziende produttici del Consorzio Tutela Vini Montefalco – insieme al Comune di Montefalco, Sistema Museo e il Club dei Lions di Foligno – ha permesso il restauro della preziosa pala d’altare ad opera dei Musei Vaticani e l’allestimento di questa speciale mostra.
Grande attesa, inoltre, per la partecipazione di Philippe Daverio, critico d’arte, giornalista e conduttore televisivo che terrà un dibattito interamente dedicato a Montefalco.
Appuntamento, dunque, con il taglio del nastro venerdì 18 settembre 2015, alle ore 11.00, presso il Complesso di S.Agostino con l’apertura del Banco d’Assaggio dei Vini di Montefalco Sagrantino, tappa fissa per winelowers e turisti insieme agli eventi in cantina proposti dalle 27 aziende vitivinicole produttrici di Sagrantino aderenti ad Enologica2015 (Antonelli, Arnaldo Caprai, Colle Ciocco, Di Filippo, Dionigi, Fattoria Colleallodole – Antano, Fongoli, Il Torrione, Le Cimate, Lungarotti, Moretti Omero, Napolini, Pennacchi, Perticaia, Rialto, Romanelli, Scacciadiavoli, Tabarrini, Tenuta Alzatura, Tenuta Castelbuono – Tenute Lunelli, Tenuta Rocca di Fabbri, Terre de Trinci, Terre de la Custodia, Tocchi – Poggio Turri, Benedetti&Grigi, Briziarelli, Fattoria Colsanto).