Ecologia industriale: diversificare per una produzione più sostenibile

0
13

Foto-3_portaleL’ecologia industriale è una disciplina nata negli anni Novanta del secolo scorso che applica i metodi di studio dell’ambiente (valutazione degli impatti, uso delle risorse e produzione di scarti) al sistema produttivo. Gli studi di Life Cycle Assessment sono applicazioni di questa nuova materia multidisciplinare, come lo sono anche le esperienze cosiddette di simbiosi industriale, nelle quali avvengono scambi di energia o di materie prime tra sistemi produttivi, in modo da rendere più efficienti e integrate aziende di diverso tipo. Luca Chiusano dell’Università di Torino ha presentato il 6 maggio ad Enoforum 2015 uno studio nel quale questi nuovi metodi sono stati applicati alla valutazione di una simbiosi industriale tra l’azienda vitivinicola e l’industria dei succhi di frutta, nello sviluppo di nuovi prodotti alternativi per la materia prima altrimenti destinata a generare eccedenze. I risultati mostrano una maggiore sostenibilità ambientale in questa forma di simbiosi produttiva, in quanto la produzione di succhi di frutta porta ad una minore emissione di gas serra, e al tempo stesso fornisce una nuova opportunità di mercato che diversifica l’offerta della cantina.
Per approfondire: Chiusano L., Cerutti A.K., Crevero M.C., Bruun S. Gerbi V. (2015). An Industrial Ecology approach to solve wine surpluses problem: the case study of an Italian winery. Journal of Cleaner Production, Volume 91, 15 March 2015, Pages 56–63.

Abstract a cura di Alessandra Biondi Bartolini