Terminato il ciclo di lezioni del corso post-laurea Wine Export management a San Michele all'Adige

Ecco i primi venti export manager del vino

E ora è tempo di stage

Rivolto a neolaureati, imprenditori o addetti commerciali del settore, il primo corso di perfezionamento Wine export management promosso dalla Fondazione Edmund Mach di San Michele all’Adige, è iniziato lo scorso mese di novembre 2012 e si è articolato in 128 ore di lezione.
I contenuti del corso, organizzato dal Centro istruzione e formazione che si è avvalso della collaborazione di Winejob, hanno spaziato dagli aspetti normativi allo scenario del mercato vitivinicolo internazionale, dal budget commerciale alla gestione degli importatori, dalla creazione di un brand ai canali distributivi. Il programma ha previsto anche testimonianze di importanti manager delle più prestigiose aziende vinicole nazionali che operano sui principali mercati esteri del vino, come Frescobaldi, Antinori, Masi, Cavit, Santa Margherita e Mezzacorona.
Per gli esperti di wine export che hanno concluso nell’aprile del 2013 il corso teorico, è tempo di iniziare lo stage presso le più prestigiose aziende vitivinicole italiane. I nuovi manager sono venti, selezionati da una rosa di 42 candidati interessati ad acquisire o migliorare le competenze nella gestione dell’export del vino.
Le aziende vitivinicole che ospiteranno i tirocini pratici sono dislocate su tutto il territorio nazionale: da Mezzocorona a Faenza, da Montalcino a Palermo.