E-Bacchus, la burocrazia si complica per le aziende vitivinicole

A far data dal 1 gennaio 2013 è in vigore un nuovo regolamento per i documenti di accompagnamento dei vini a indicazione geografica (Dop e Igp) validi come attestati della veridicità delle denominazioni stesse. Tali documenti devono essere prodotti per via informatica, con riferimento ad un elenco di vini a Dop e Igp stilato dalla Ue, E-Bacchus appunto, consultabile online.Tuttavia le modalità di applicazione di questa nuova normativa sono ancora piuttosto incerte e sono solo parzialmente chiarite da due circolari dell’Ispettorato Centrale Repressione Frodi, del 20 dicembre 2012 (Attestato di denominazione sui documenti di accompagnamento) e del 24 dicembre 2012 (Conferma banca dati E-Bacchus).