Diversità nella monotonia: chi vola e nidifica nei vigneti italiani

Great Titmouse (Parus major)Gli uccelli che vivono e nidificano nelle campagne e nelle città sono un indicatore delle condizioni di salute di un ambiente. Alcuni studi dimostrano come l’intensificazione delle pratiche agricole sia tra i maggiori responsabili della perdita di biodiversità e della diminuzione delle popolazioni aviarie nelle aree rurali di tutta Europa.
Uno studio svolto dai ricercatori dell’Università di Pavia, del Muse di Trento e della Fondazione Lombardia per l’Ambiente, indaga l’impatto di tre gruppi di variabili ambientali, relative al paesaggio, alla gestione agronomica e all’ambiente climatico e topografico, sulle comunità di uccelli presenti nei vigneti italiani, a partire da quelli della provincia di Trento, sia nel periodo riproduttivo che nello svernamento.
I due diversi modelli sviluppati, che aggregano l’influenza delle variabili nel periodo invernale e in quello primaverile, consentono di identificare gli elementi che meglio concorrono alla presenza di uccelli nei vigneti. I risultati hanno messo in evidenza come le variabili legate al paesaggio giochino un ruolo chiave nella definizione degli indici di comunità e biodiversità delle popolazioni aviarie. Tra queste quelle più significative sono gli elementi marginali di eterogeneità: lineari, come le siepi o i filari di alberi; puntuali, come gli alberi isolati o gli edifici rurali.
Tra le pratiche colturali con un effetto positivo sulla conservazione della biodiversità e delle popolazioni di uccelli, e che i ricercatori auspicano poter essere incentivate dai programmi di sviluppo agricolo, vi sono il mantenimento delle forme di allevamento a pergola e la conservazione di aree o elementi vegetali diversi all’interno degli appezzamenti vitati, mentre la conduzione in agricoltura biologica non ha portato a evidenziare particolari vantaggi sulle popolazioni.
Articolo originale: G. Assandri, G. Bogliani, P. Pedrini, M. Brambilla. Diversity in the monotony? Habitat traits and management practices shape avian communities in intensive vineyards. Agriculture, Ecosystems & Environment, Volume 223, 1 May 2016, Pages 250-260, ISSN 0167-8809.

Abstract a cura di Alessandra Biondi Bartolini