Grazie a nuovi investimenti in innovazione e a un solido portafoglio prodotti

BASF: crescono gli investimenti in agricoltura

Il picco delle vendite legate all’innovazione del decennio 2015-2025 è stimato intorno ai 3 miliardi di Euro

02868_2016Siamo in una posizione privilegiata, che ci permette di offrire ai nostri clienti soluzioni in grado di soddisfare le loro esigenze” ha dichiarato Markus Heldt, Presidente della Divisione Crop Protection di BASF, in occasione della conferenza stampa tenutasi il 7 settembre 2016 a Ludwigshafen. “La nostra offerta, le capacità produttive, la rapidità con cui agiamo e comprendiamo le esigenze degli agricoltori ci assicurano una posizione competitiva solida in un mercato agrochimico in costante evoluzione. BASF si conferma attiva nel cogliere le numerose opportunità che si presentano in conseguenza delle fusioni attualmente in corso, per incrementare la propria presenza sul mercato grazie ad un’offerta di valore” ha affermato Heldt. Durante la Conferenza Stampa, BASF ha presentato le ultime innovazioni dedicate agli agricoltori e la strategia per una crescita futura discutendo, allo stesso tempo, dei cambiamenti e delle sfide che il mondo dell’agricoltura sta affrontando. Malgrado l’attuale volatilità macroeconomica, il mercato agricolo resta ancora estremamente attrattivo. I trend globali richiedono un aumento della produzione alimentare e, allo stesso tempo, il mantenimento dell’attuale qualità degli alimenti. “Gli agricoltori sono chiamati a nutrire una popolazione in crescita, più ricca e più esigente. Si tratta di un compito che, di sicuro, non diventerà più facile con il passare del tempo. La necessità di nuove tecnologie, come quelle che noi di BASF mettiamo a disposizione del mercato, continuerà quindi a essere alta” ha sottolineato Heldt. Per supportare al meglio gli agricoltori e crescere in questo settore, l’Azienda continuerà a investire in modo consistente in Ricerca e Sviluppo, consolidando il proprio processo di innovazione e stringendo partnership per accelerare lo sviluppo di nuove tecnologie. “Aumenteremo la nostra presenza a livello globale, confermando, allo stesso tempo, la redditività della nostra attività e il suo successo nel lungo periodo. Crediamo che l’attenzione al cliente e l’agilità, non le dimensioni in sé, rappresentino i fattori chiave per una crescita futura del business, dal momento che le esigenze degli agricoltori sono in rapido mutamento” ha concluso Heldt.
L’innovazione della Divisione Crop Protection di BASF si consolida nel lancio di nuovi prodotti. BASF stima che le vendite di agrofarmaci lanciati tra il 2015 e il 2025 toccherà un picco totale di €3 miliardi. Uno degli esempi migliori è rappresentato dal nuovo fungicida Revysol®. Un’innovazione destinata a giocare un ruolo fondamentale nella lotta alle patologie e alle resistenze, dalla stagione 2018/19 in poi. In fase di registrazione presso gli organi competenti europei, questo fungicida ha dimostrato un’eccellente efficacia biologica contro diversi agenti patogeni, oltre a presentare un profilo eco-tossicologico favorevole.
“Il business Crop Protection ha riscosso grandi successi negli ultimi anni, contribuendo notevolmente agli utili del Gruppo BASF” ha dichiarato il Dr. Harald Schwager, Member of the Board of Executive Directors di BASF SE. “Nell’ultimo decennio, infatti, il fatturato della Divisione è passato da 3,3 miliardi a 5,8 miliardi di €. Un aumento di +75%. Questo eccezionale risultato dimostra che manteniamo le nostre promesse”. L’aumento delle vendite è distribuito e bilanciato tra le diverse aree geografiche e i diversi prodotti. Il margine operativo lordo (EBITDA) medio della Divisione ha rappresentato un indicatore di performance di spicco nel settore agrochimico. “Questo conferma l’importanza della Divisione Crop Protection e del suo contributo per il Gruppo BASF” ha aggiunto Schwager.
L’azienda cerca costantemente di ampliare la propria offerta tradizionale per la protezione delle colture, così da poter offrire agli agricoltori tecnologie sempre nuove. MaglisTM è, forse, il risultato più importante raggiunto da BASF nel campo dell’agricoltura digitale. Lanciata all’inizio del 2016, questa piattaforma digitale offre nuovi importanti suggerimenti e informazioni precise per sostenere gli agricoltori nella gestione delle proprie attività. MaglisTM aiuta gli agricoltori a raccogliere, interpretare e monitorare una serie di dati relativi alle colture che permettono di decidere in modo più efficiente ed efficace come produrre e vendere i propri raccolti.
Sviluppare soluzioni nate dalla combinazione di competenze nel campo chimico e bio è un altro dei punti fondamentali della strategia di crescita BASF. La società è, ad esempio, una delle poche in grado di offrire un prodotto per il trattamento delle sementi che unisce composti biologici e chimici. La recente apertura di un nuovo centro Ricerca e Sviluppo per i prodotti biologici e le soluzioni per le sementi, situato a Limburgerhof, presso la sede centrale della Divisione, contribuirà ad accelerare ulteriormente lo sviluppo di nuove soluzioni di questo tipo. L’investimento in prodotti bio, ovvero composti da organismi naturalmente presenti in natura, o estratti di piante, porterà con sé una serie di benefici per gli agricoltori. Ad esempio, rende disponibili nuovi meccanismi d’azione per una migliore gestione delle resistenze.
Per i mesi restanti del 2016, BASF prevede che il mercato agricolo rimarrà volatile e che il contesto economico sarà sfidante. Sulla base degli attuali sviluppi, l’obiettivo finanziario della Divisione Crop Protection per il 2016 punta a mantenere lo stesso livello di redditività raggiunto nel 2015. “I nostri tecnici commerciali saranno vicino ai clienti. Intensificheremo le nostre attività di vendita, anche grazie al lancio di prodotti e formulazioni innovative” ha affermato Schwager. “I cambiamenti portano a nuove opportunità di crescita e differenziazione. Possiamo guardare con orgoglio all’eredità lasciata da BASF in questi 100 anni di successi che hanno portato sul mercato soluzioni all’avanguardia per gli agricoltori. Ancora più importante è guardare avanti, facendo parte di una squadra leader del settore che contribuisce a plasmare e migliorare il futuro dell’agricoltura moderna” ha concluso Schwager.

Richiedi maggiori informazioni










Nome*

Cognome*

Azienda

E-mail*

Telefono

Oggetto

Messaggio

Inserire questo codice*: captcha 

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy*