Un progetto che rientra nel più ampio sistema di attività promosse dall’Associazione nell’ambito del Progetto Qualità

Assofertilizzanti-Federchimica presenta il manuale sul campionamento dei fertilizzanti

Affinché qualsiasi operatore possa orientarsi in maniera efficace tra obblighi e adempimenti previsti

AssofertilizzantiAssofertilizzanti – Associazione nazionale imprese produttrici di fertilizzanti che fa parte di Federchimica – ha presentato a Roma il 30 settembre 2015, nel corso di un evento dedicato e in collaborazione con l’ICQRF del MIPAAF, il Manuale sui Metodi di Campionamento, progettato e realizzato da professionisti del settore con l’obiettivo di fornire uno strumento che semplificasse la fruizione della normativa relativa al prelievo e al campionamento dei concimi.
Il Manuale è nato con l’ambizione di fornire un aiuto concreto a chi si occupa di produzione, distribuzione, controlli e vendita dei fertilizzanti, affinché qualsiasi operatore possa orientarsi in maniera efficace tra obblighi e adempimenti previsti, a livello nazionale quanto comunitario, per il campionamento dei prodotti.
A presentare il Manuale presso la sede ICQRF di Roma sono intervenuti i rappresentanti di ICQRF e delle Imprese associate. I lavori sono stati aperti dal Direttore Generale PREF, Oreste Gerini e dal Presidente di Assofertilizzanti-Federchimica, Francesco Caterini.
Come Istituzioni siamo fortemente impegnati nella tutela della sicurezza della filiera agroalimentare italiana e nel contrasto al falso Made in Italy – afferma Oreste Gerini – Iniziative come queste sono certamente importanti, in quanto la lotta alle frodi può essere più efficace laddove vi è anche una sinergia con il mondo dell’industria; ogni seria collaborazione è fondamentale per contribuire a garantire la sicurezza e la qualità dei nostri prodotti”.
Già nel 2011 Assofertilizzanti siglava un pioneristico accordo di collaborazione su più fronti con il Ministero delle Politiche Agricole, al fine di aumentare la sicurezza, la trasparenza e la qualità dei fertilizzanti in Italia – ha dichiarato Francesco Caterini – Crediamo che questo progetto, sulla scia del dialogo avviato da tempo con il Ministero, rappresenti un virtuoso esempio di partnership pubblico-privato utile a rafforzare l’efficacia della lotta alle frodi nel settore attraverso un aperto confronto e iniziative congiunte studio e formazione”.
Tra le frodi più represse nel mondo dei fertilizzanti vi sono, ad esempio, la commercializzazione di prodotti con titoli o peso inferiori rispetto a quanto dichiarato, così come l’etichettatura non conforme alla legge. La lotta contro le frodi nel comparto è il cuore del più ampio Progetto Qualità di Assofertilizzanti. L’Associazione è consapevole e fortemente convinta che la difesa della qualità dei fertilizzanti sia un tassello fondamentale per la tutela dell’ambiente, degli agricoltori e del sistema agroalimentare nazionale.